Uno stile di birra contraddistingue la bevanda tenendo conto delle caratteristiche dette in precedenza quali colore, sapore, gradazione alcolica, ingredienti e ricetta, tipo di lievito utilizzato, tipo di fermentazione. Ogni stile ha una suo origine e storia e si è evoluto seguendo non solo tendenze di mercato ma anche l’evoluzione tecnologica e la convenienza economica, talora legata anche alla tassazione. Visti i vari tipi di classificazione possibili, una rigorosa suddivisione tassonomica non è applicabile: per comodità si possono suddividere a grandi linee a seconda del tipo di fermentazione, tenendo conto che fra le birre ad alta fermentazione per stout e birre di frumento non viene solitamente usata la denominazine di ale.

Visualizzazione di 1-16 di 17 risultati

Birra ambrata ‘Bock 75’ 7.5° – Menabrea

4,70

Birra doppio malto rosso scuro di bassa fermentazione, Specialità, tipo Bock.
Prodotta con acqua, malto d’orzo, mais e luppolo nel rispetto della tradizione Menabrea. Birra con schiuma abbondante e persistente.

Birra artigianale ‘Giulitta’ 6° – Birrificio San Quirico

13,00

Birra di grande suggestione, caratterizzata da un bel colore ambrato e da una schiuma cremosa e compatta. I profumi ricordano cenni di cereali tostati, frutta secca e datteri. In bocca è morbida, corposa e persistente, con un finale ampio e di grande lunghezza. Ottima bevuta da sola come birra da meditazione, oppure abbinata a formaggi stagionati, salumi e carne.

Giulitta prende il suo nome dalla santa patrona di San Quirico d’Orcia.

Birra artigianale ‘Iris’ 4.5° – Birrificio San Quirico

8,90

Birra di raffinata semplicità, dal colore biondo dorato, si presenta con una schiuma fine e persistente. I profumi sono freschi e immediati, caratterizzati da ricordi floreali e fruttati, con note di mela e albicocca in evidenza. In bocca è lieve e rinfrescante, con un finale piacevolmente amarognolo. Può accompagnarsi felicemente con antipasti, primi piatti e carni bianche.

Birra artigianale ‘Isaac’ blanche 5° – Birrificio Baladin

8,60

Una blanche di color giallo paglierino, leggermente velata ed opalescente con schiuma fine e moderata, che al naso esprime subito piacevoli note agrumate e una delicata speziatura che sale a mano a mano che la birra acquista calore.

Si presenta poi, al palato, con una piacevole armonia di cereali ed agrumi che si compenetrano fondendosi, in seguito, in un delicato equilibrio floreale e speziato. Questo porta ad un finale leggermente erbaceo lasciando il posto, in bocca, a un’esile e stuzzicante nota pepata.

Birra artigianale ‘Leon’ rossa 9° – Birrificio Baladin

8,70

Dal classico color marrone tonaca di frate, la Leön si presenta con una bella schiuma compatta e persistente di color nocciola e, al primo impatto, un profumo fruttato di frutta cotta nel forno a legna pervade l’olfatto di chi si appresta a berla. A seguire, sfumature di caffè si armonizzano con quelle legnose che virano, a mano a mano che la birra tende a scaldarsi, verso note più piene di cioccolato.

Al palato spicca immediato il calore dei suoi nove gradi con un accenno di amarene sotto spirito, che lascia subito il posto al tostato dei cereali che accarezzano la bocca con sentori di cioccolato, fave di cacao e caffè. Una birra tendenzialmente dolce e dal corpo importante, complessa ma molto godibile.

Birra artigianale ‘Nazionale’ blonde ale 6.5° – Birrificio Baladin

8,60

Di colore giallo intenso, questa birra si presenta con una delicatissima velatura e una schiuma bianca e fine di buona persistenza. I suoi profumi delicati sono un esempio di equilibrio tra le parti fruttate, erbacee e maltate e le donano un aroma che invita alla bevuta in virtù della sua leggerezza.

Nel momento in cui si beve, Nazionale si rivela un piccolo capolavoro di incastri tra i singoli elementi gustativi. Le sue note di camomilla e agrumi, in equilibrio con l’amaro delicato del luppolo italiano - raccolto dai luppoleti di proprietà e coltivati direttamente dal Birrificio Baladin - la rendono semplicemente complessa. Una birra pulita e beverina che soddisfa certamente il palato di chi desidera bere bene senza se e senza ma.

Birra artigianale ‘Nora Egizia’ bionda 6.8° – Birrificio Baladin

9,00

Questa birra davvero originale si presenta con il suo colore oro carico - o, più tecnicamente, ambrato con riflessi ramati - e lievemente velato e la sua schiuma fine. Un caleidoscopio di profumi che si amalgamano in un unico piacevole bouquet di note fruttate, resinose e legnose - oltre a una nota di incenso - sorprende ogni volta che si avvicina il bicchiere al naso.

In bocca spicca il cereale, che anticipa le note di albicocca, nocciola e miele. Un’esplosione di sapori che va a chiudersi con la freschezza della radice di zenzero e i leggeri sentori di agrume in un finale di spezie e malto.

Birra artigianale ‘Re Ale’ 6,4° – Birra del Borgo

7,50

La prima birra brassata a Borgorose continua ad essere una delle più amate. Ispirata alle tradizionali India Pale Ale inglesi (birre dall’ abbondante luppolatura per affrontare i lunghi viaggi dalla madrepatria alle colonie indiane) ha un profumo intenso dato dai luppoli aromatici americani. Ambrata con riflessi vivi e dotata di buon corpo, al naso offre affascinanti note agrumate e pepate. La gasatura è bassa, come da tradizione delle birre d’Oltremanica. L’assaggio regala un percorso avvincente che conduce verso l’amaro finale, intenso e persistente.

Birra artigianale ‘Super’ ambrata 8° – Birrificio Baladin

8,50

Super è una birra ambrata dalla schiuma fine, colore nocciola chiaro, e di buona persistenza. Al naso risulta un’immediata complessità che si compone di sentori fruttati e caldi - come ad esempio prugna o mela cotta - che si completano con note di vaniglia, toffee, mandorla e un leggero accenno di arancia.

Al gusto tutte le promesse presentatesi all’olfatto vengono mantenute e, anzi, ampliate con l’aggiunta di sfumature di biscotto, mandorla, frutta secca e un leggero finale speziato di liquirizia.

Birra artigianale ‘Wayan Saison’ chiara 5.8° – Birrificio Baladin

9,00

Questa saison dal colore giallo carico lievemente velato si presenta con una schiuma fine, persistente, di un bel crema chiarissimo. I suoi profumi, molto complessi, ti trasportano all’istante tra distese di campi in fiore per farti dolcemente planare su una piana di timo e rosmarino.

I sentori vegetali si stemperano in un delizioso floreale che chiude, non appena sopraggiunge il calore, su note decise di pepe macinato. In bocca è una vera e propria allegoria di sapori che vanno dal dolce del malto all’agrumato, passando per toni più accesi di spezie e freschi di pepe che invitano a una seconda piacevole bevuta, e a una terza, una quarta...

Birra artigianale agricola ‘Nord’ bionda 5.5° – Azienda agricola Gjulia

7,90

Birra prodotta con metodo artigianale, ad alta fermentazione, non filtrata né pastorizzata.
Il leggero sedimento presente è il risultato del naturale e tradizionale processo di rifermentazione in bottiglia.
Dal corpo leggero e aroma dai toni caldi.

Birra artigianale agricola ‘Ovest’ ambrata 7° – Azienda agricola Gjulia

7,90

Birra prodotta con metodo artigianale, ad alta fermentazione, non filtrata né pastorizzata.
Il leggero sedimento è il risultato del naturale e tradizionale processo di rifermentazione in bottiglia.
All’olfatto note caramellate incontrano i profumi del sottobosco.
Al palato note di caramella mou si fondono con un retrogusto amarognolo.

Birra artigianale agricola ‘Sud’ nera 8° – Azienda agricola Gjulia

7,70

Birra prodotta con metodo artigianale, ad alta fermentazione, non filtrata né pastorizzata.
Il leggero sedimento presente è il risultato del naturale e tradizionale processo di rifermentazione in bottiglia.
Dal corpo leggero e aroma dai toni caldi.

Birra blonde 8° – La Chouffe

6,00

Birra portabandiera della Brasserie, La Chouffe è una birra che già nel bicchiere colpisce per il suo splendido color arancio e per la sua schiuma densa, voluminosa ed aderente.

Il naso è complesso, con note di fiori, di buccia d’arancia e di coriandolo, il tutto sostenuto da una piacevolissima base di miele.

In bocca colpisce per la sua armonica e per il suo equilibrio tra le note dolci ed il leggero amaro che, bilanciando alla perfezione il tutto, dona una grande beverinità a questa birra dal bellissimo finale asciutto.

Birra blonde blanche de Namur 4.5° – Du Bocq

4,90

Una famosa birra Blanche recentemente riscoperta e valorizzata da una ricetta antica di 4 secoli. Dal colore che si avvicina quasi al bianco ha schiuma bianca generosa e persistente.
Al naso si apprezzano fragranze agrumate, di banana e qualche spezia (coriandolo, pepe bianco, chiodi di garofano e cumino). Al palato, dove sostanzialmente vengono riproposti i sentori olfattivi, si presenta poco corposa.

Birra blonde d’abbazia 6,8° – Affligem

5,50

Dal classico color marrone tonaca di frate, la Leön si presenta con una bella schiuma compatta e persistente di color nocciola e, al primo impatto, un profumo fruttato di frutta cotta nel forno a legna pervade l’olfatto di chi si appresta a berla. A seguire, sfumature di caffè si armonizzano con quelle legnose che virano, a mano a mano che la birra tende a scaldarsi, verso note più piene di cioccolato.

Al palato spicca immediato il calore dei suoi nove gradi con un accenno di amarene sotto spirito, che lascia subito il posto al tostato dei cereali che accarezzano la bocca con sentori di cioccolato, fave di cacao e caffè. Una birra tendenzialmente dolce e dal corpo importante, complessa ma molto godibile.