Dal sommelier, Magazine

Vendemmia, precoce o tardiva?

Franciacorta DOCG Brut – Contadi Castaldi

Il prezzo originale era: €17,00.Il prezzo attuale è: €15,60.

 

L’autunno richiama nell’immaginario collettivo scene di vendemmia, di festeggiamenti legati alla vita in vigna, di colori caldi e foglie cangianti, di calici vibranti di rossi corposi e cibi legati alla stagionalità come castagne e zucche.

Il periodo della vendemmia, cioè quando didatticamente parlando si ha il corretto equilibrio tra maturazione tecnologica, polifenolica e aromatica, si apre da fine Agosto per le zone più calde e per annate particolarmente torride – ma anche per i vitigni che necessitano di una raccolta prematura – e si chiude ad inizio Novembre invece per quelle uve che danno il meglio se raccolte più mature.

Raccogliere le uve anticipatamente rispetto al momento giusto di maturazione conferisce una maggior freschezza e acidità per i vini bianchi ed aumenta la componente zuccherina che alza quindi il grado alcolico per i vini rossi. 

Negli ultimi anni la necessità di vendemmiare in anticipo è stata fortemente dettata dalle temperature estive molto calde che hanno rischiato di compromettere la qualità degli acini anche se spesso, purtroppo,  in questi casi la produzione risulta inferiore in termini quantitativi.

La cantina Firriato per il suo ‘Charme’ raccoglie in anticipo le uve con l’obiettivo di preservare la componente più acida dei vitigni autoctoni che compongono il blend, il risultato è un elegante vino bianco siciliano dal colore giallo paglierino e leggeri riflessi verdolini ed un bouquet olfattivo che vira dalle note vegetali di ginestra e fiori di campo fino a sentori fruttati e di erbe aromatiche.

Anche nella terra dei Franciacorta si predilige una raccolta prematura, il brut di Contadi Castaldi mantiene viva la nota fresca con un lungo finale di aromi floreali e fruttate.

Molto interessante la nota sapida che lo rende perfetto non solo con piatti di pesce e crostacei ma anche cucina orientale e risotti più gourmet.

Dalla Francia è arrivata la tendenza alla raccolta di uve più mature, la cosiddetta “Vendange tardive”, che rende generalmente i vini meno acidi perchè aumenta il tasso di zuccheri con il passare del tempo.

La vendemmia tardiva non va confusa, come spesso accade, con la produzione di vini passiti perchè nel primo caso i grappoli continuano a maturare traendo sali minerali e nutrimento dalla pianta mentre nei vini passiti parliamo di uve che maturano su pannelli o all’aperto ma già staccati dalla pianta.

Solitamente i vini prodotti con uve tardive presentano caratteristiche  di morbidezza e rotondità che li rendono meno tannici e più adatti a formaggi anche stagionati, fois gras e tartufo.

Villa Imperium produce un interessante Rosso Piceno superiore, 70% Montepulciano e 30% Sangiovese, da uve stramature con tempi di raccolta differente. Il risultato è un vino rosso rubino con un’unghia porpora ed un naso accattivante di note fruttate di frutta sciroppata che vira poi su sentori più speziati di cacao e tabacco. 

L’eleganza e la rotondità date dalla maturazione delle uve lo rendono adatto sia a piatti strutturati di carne ma anche come fine pasto.

L’Aglianico ‘Vendemmia tardiva’ della cantina D’Angelo viene prodotto con uve raccolte con un mese di ritardo rispetto a quanto previsto per la vendemmia del vitigno Aglianico, la raccolta è manuale nella terza decade di Novembre con un residuo zuccherino di 29/30 babo.

Vino dal colore rosso rubino e decisi sentori di frutta e note balsamiche, si sente al palato un equilibrio perfetto tra tannini e morbidezza dato dalla maturazione delle uve e dalla successiva vinificazione di 25 giorni e affinamento in autoclave e tonneaux.

Sono sicuramente vini di più difficile abbinamento, soprattutto quelli da uve surmature, ma decisamente affascinanti per la loro struttura e complessità che vale la pena degustare, conoscere e riconoscere tra tanti.

Non mi resta che augurarvi buona stappata…e al prossimo articolo!

Back to list

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *